Enzian Südtirol

La politica per i cittadini

Stampa

20. Ottobre 2022 Zur Übersicht

Genere e donne

"Ben sapendo che ancora una volta le persone traviseranno le mie parole, prendo comunque posizione su alcuni recenti sviluppi", afferma il consigliere Josef Unterholzner sorridendo maliziosamente.

Il genderismo e il femminismo devono essere sostenuti in linea di principio sia dagli uomini che dalle donne. Allo stesso tempo, però, bisogna fare attenzione a non uscire dal terreno della ragione e ad esporre sempre tutti i fatti.

  • Esempio: le donne guadagnano meno degli uomini

Sì, statisticamente parlando è vero. Ma sempre e qual è il vero motivo? Supponiamo che una donna e un uomo entrino in servizio come insegnanti lo stesso giorno e vadano in pensione lo stesso giorno dopo 40 anni. Allora entrambi guadagnano esattamente la stessa cifra perché si tratta di un servizio pubblico. La stessa cifra? No, la donna, ipotizzando una pensione di 1.700 euro al mese, guadagna 150.000 euro in più dell’uomo perché statisticamente vive circa sette anni in più dell’uomo. Anche questo è un dato di fatto. È vero che le donne guadagnano meno perché difficilmente raggiungono posizioni di apicali. Questo non perché gli uomini siano migliori, ma perché gli uomini non hanno figli. Quindi è un problema legato alla famiglia! Dobbiamo integrare la famiglia tradizionale con nuove forme di educazione, simili ai kibbutz. Inoltre, dovremmo anche premiare finanziariamente il fatto di avere figli. Ad esempio, con gli anni di pensione completamente accreditati, gli assegni familiari moltiplicati e la tassazione delle persone senza figli.

  • Esempio di femminismo

È vero che le donne devono ancora lottare per i loro diritti. Tuttavia, a mio avviso, questo non può essere fatto attraverso il principio di uguaglianza. Alla luce di tutte le guerre storiche e attuali, è completamente sbagliato voler essere uguali agli uomini. È molto più una questione di auto-giustificazione. In altre parole, le donne dovrebbero poter vivere la loro natura senza che gli uomini dicano loro cosa fare.

  • Esempio di genderismo

Una volta c’erano due generi: maschio e femmina. Oggi parliamo già di cinque, fino a includere le demigirls e i demiboys. In Germania è legalmente stabilito che esistono più di due generi. Di conseguenza, questa circostanza dovrebbe essere presa in considerazione in un regolamento sulle quote aziendali o politiche. Lo stesso vale per i nomi doppi. È legalmente consentito portare sia il nome della madre che quello del padre. Quindi qualcuno potrebbe chiamarsi Alois Durnwalder-Kompatscher, sposare Ruth Sinner-Wierer e il loro figlio potrebbe chiamarsi Maria Durnwalder-Kompatscher-Sinner-Wierer. Per non parlare dei nipoti. Forse a questo punto si potrebbe pensare di abolire del tutto il genere, dopo tutto siamo tutti esseri umani.

“Forse sarebbe una buona idea ascoltare il buon senso invece di consultare gli esperti”, afferma il consigliere di Enzian.

La tua opinione conta

Soltanto insieme potremo raggiungere l’obiettivo - Attendiamo vostre opinioni e suggerimenti.