Enzian Südtirol

La politica per i cittadini

Lavoro in consiglio

19. Luglio 2021 panoramica

ordine del giorno – informazione

Considerato che le campagne pubblicitarie sul Coronavirus sono finanziate a carico del bilancio provinciale e quindi a spese dei contribuenti – vedi allegati da E1 a E9 alla voce 12 Tutela della salute – il consigliere Josef Unterholzner chiede che si tenga conto di quanto segue:

– attualmente, anziché informare sui potenziali rischi legati alla vaccinazione, il denaro dei contri-buenti viene speso esclusivamente per fare della banale pubblicità a favore dei vaccini, facendo credere che il rischio maggiore sia quello di sentire un po’ di dolore durante la “puntura”, come se non importasse COSA viene iniettato;

– anziché informare sul fatto che questi vaccini sono ancora nella fase 3 di sperimentazione, si finge di essere a conoscenza di tutte le complicazioni a lungo termine;

– non si fa menzione del fatto che le vaccinazioni sono un prodotto di sintesi al 100%, frutto dell’ingegneria genetica, ma si influenza invece l’opinione pubblica facendo credere che si tratti di vaccini di tipo tradizionale, come quelli usati fino ad oggi, cioè vaccini inattivati o a subunità;

– anziché far presente che, nel migliore dei casi, la vaccinazione protegge solo da un decorso grave della malattia da Covid-19, si fa passare sotto silenzio il fatto che anche chi è vaccinato può infettarsi ed essere contagioso;

– non si segnalano gli eventuali effetti collaterali conosciuti, fra cui il contagio da Covid-19, problemi neurologici, anafilattici, disturbi della fertilità, gravi disturbi cardiovascolari, malattie au-toimmuni e decesso, ma si sottolineano soltanto i benefici delle vaccinazioni; gli effetti collaterali, elencati dai produttori di vaccini sul sito web dell’EMA, dovrebbero essere portati a conoscenza di coloro che si sottopongono a vaccinazione, anche tramite manifesti e fogli informativi;

– anziché attuare una rigorosa farmacovigilanza (= controllo della sicurezza e della qualità del medicinale) da parte del personale sanitario, come richiesto espressamente nell’allegato 1 alla rispettiva delibera di attuazione della Commissione europea (citazione: “Questo medicinale è soggetto a monitoraggio addizionale. Ciò permetterà la rapida identificazione di nuove informazioni sulla sicurezza. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta.”), in provincia di Bolzano eventuali effetti collaterali e persino casi di decesso, che molte volte si verificano a breve distanza dalla somministrazione del vaccino, spesso non vengono associati alla vaccinazione;

– piuttosto che limitarsi a comunicare quante persone in provincia sono già state vaccinate, ogni cittadino andrebbe incoraggiato a segnalare alle autorità preposte qualsiasi sintomo che si manifesti dopo la vaccinazione; a tale scopo vanno indicate chiaramente le autorità a cui rivolgersi;

– anziché concentrarsi solo sulla campagna vaccinale, trascurando altre cure che si sono dimo-strate efficaci contro il Covid-19, andrebbe pubblicato periodicamente un rapporto aggiornato recante le seguenti informazioni: il numero dichiarato di persone che hanno manifestato effetti collaterali a causa delle cosiddette “vaccinazioni”; il numero di decessi, se noto, dovuto alle cosiddette “vaccinazioni” in provincia di Bolzano; il numero di casi segnalati e tuttora in osservazione.

Ciò premesso,

il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano impegna la Giunta provinciale:

1. a informare la popolazione prima della vaccinazione Covid in modo obiettivo, onesto e trasparente, cioè indicando tutti gli effetti collaterali e i rischi noti allo stato attuale;

2. a utilizzare una parte dei fondi stanziati per la tutela della salute per far redigere dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige un’informativa sulle vaccinazioni contenente:
a) l’avvertimento che non si tratta di vaccini di tipo convenzionale, con virus vivi o attenuati;
b) una spiegazione sintetica e di facile comprensione del meccanismo di azione del “vaccino”, accompagnata dall’avvertimento che il vaccino interferisce con la biosintesi delle proteine e quindi influisce sullo sviluppo delle cellule;
c) l’avviso che alcuni vaccini sono corredati dal fo-glietto informativo per il personale medico (dear doctor letter) della Commissione farmaci dei medici tedeschi, che segnala eventuali effetti collaterali;
d) la raccomandazione, rivolta a tutti i cittadini, di segnalare immediatamente alle autorità preposte qualsiasi effetto collaterale;
e) l’avviso che i medici sono tenuti a segnalare immediatamente qualsiasi reazione avversa agli organismi designati, in modo da compilare un dossier con dati affidabili;
f) lo scopo di tale informativa, da pubblicare sotto forma di manifesto e di foglio informativo, ossia quello di garantire a ogni cittadino il diritto di essere informato sul reale livello di protezione fornito dal vaccino e su tutti gli eventuali effetti collaterali e le possibili conseguenze;

3. ad adottare qualsiasi ulteriore misura in materia di Coronavirus in conformità alla risoluzione del Consiglio d’Europa n. 2361/2021, oltre che alla Dichiarazione dei diritti dell’uomo.

Allegato:
– risoluzione n. 2361/2021 (testo inglese e tedesco)

f.to consigliere provinciale
Josef Unterholzner

***
inizio trattazione il 29.07.2021
respinto con votazione per parti separate
1. votazione (premesse)
2. votazione (1. domanda)
3. votazione (2. domanda)
4. votazione (3. domanda)
***

LINK dettagli sull’ordine del giorno

La tua opinione conta

Soltanto insieme potremo raggiungere l’obiettivo - Attendiamo vostre opinioni e suggerimenti.